Microsoft abbandona MSN e vira su Skype

Eppur si muove. Microsoft cerca in tutti i modi di contrastare la tecnologia di ultima generazione della Apple, il quasi monopolio di Google sui motori di ricerca, concentrando la propria attenzione sulle live chat e sulla comunicazione mediante il web: in una sola parola Skype. Con questo, il colosso americano lascia presupporre un abbandono sul ciglio della strada della prima “macchina” per chat online Messenger, MSN o Live Messenger che dir si voglia.

Skype abbatte Messenger e Microsoft lo ha capito

Skype abbatte Messenger e Microsoft lo ha capito

Il divorzio forzato di Microsoft da Live Messenger

Un divorzio già stabilito a tavolino, quello tra Microsoft e MSN, e del quale giungevano parecchi rumors da oltre oceano. Eppure le due piattaforme avevano convissuto sullo stesso piano – per circa un decennio -, riempiendo necessità differenti: Messenger spadroneggiava nella messaggistica istantanea, mentre Skype voltava pagina e si rivolgeva alle telefonate via web. Poi, l’exploit di Skype ha oscurato MSN, infatti, la piattaforma VoIP, ha allargato il proprio raggio di azione (e di coinvolgimento dell’utenza), sfruttando investimenti corposi (nell’ordine dei milioni di euro), inglobando anche le caratteristiche di messaggistica istantanea, prima prerogativa di MSN Microsoft.

Un po’ di storia, dalla convivenza alla divergenza tra MSN e Skype

Dal 2007 in poi, la parabola degli utenti di MSN inizia a scendere, vuoi per la concorrenza di Skype, vuoi per lo sviluppo di piattaforme analoghe di paternità Google e dei socialnetwork come Facebook (che tra le altre cose ha sempre puntato sulla messaggistica istantanea, adeguandosi ai tempi e facendo convergere le applicazioni verso una continua chat globale, vedi gli ultimi upgrade dei messaggi privati), infatti, come dimostrano i dati del 2011, Skype continua a sedurre proseliti, a far registrare nuovi account, mentre Messenger evidenzia il proprio, inevitabile, declino.

Il pensionamento di MSN

Collegamenti alle piattaforme Mail, account privati in stile MySpace, inserimenti di foto e messaggi istantanei, non hanno retto all’inesorabile evoluzione della tecnologia web.  Alla concorrenza ha fatto da sparring partner lo sviluppo incontrastato della tecnologia Smartphone, totalmente incentrata sui nuovi supporti di messaggistica e di comunicazione istantanea e dalla quale Live Messenger è rimasta tagliato fuori. I rumors provengono da oltre oceano, potremmo ancora non considerare ufficiale la virata di Microsoft verso Skype e il conseguente abbandono di MSN, in realtà tra notizie freschissime e i nuovi aggiornamenti e applicazioni Windows 8 – totalmente rivolte a Skype – la strada appare segnata.

Le novità di Microsoft e Skype

Tra le novità che sono state introdotte, o che, comunque, sono in procinto di essere lanciate, possiamo (e dobbiamo) ricordare:

– Sviluppo di Windows 8, con applicazioni Skype

Unione degli account di Windows Live Messenger con quelli di Skype (almeno in fase di avvio, un po’ come ha sviluppato Google con l’accesso a vari applicativi e mail da un unico ingresso account)

Nuova carta prepagata (da 10 o 20 sterline) per tutti coloro che intendono utilizzare Skype su piattaforma VoIP Microsoft e non hanno intenzione (o non nutrono alcuna fiducia)  di rilasciare dati bancari.

Trackbacks & Esegue il ping

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *