Google lancia il Social-Music: In arrivo in Italia “Play Music”

Google Play Music per condivisione Social del proprio Juke-BoxArriva in Italia la nuova applicazione di Google, più Social che mai: Google Play Music consentirà di raccogliere oltre 20.000 canzoni all’interno del proprio account gratuito, per poterle riascoltare in qualsiasi momento e attraverso vari apparecchi: da Tablet, iPhone, Smartphone, iPad, e ovviamente PC. Insomma, quasi dappertutto.

La nuova applicazione di Google consentirà dunque (come già avviene per le numerose applicazioni della azienda di Mountain View) di utilizzare il proprio account come un vero e proprio Juke-Box: oltre 20 mila pezzi e brani musicali, per i quali Google ha stretto accordi con parecchie case discografiche indipendenti. Un Cloud service incentrato sulla musica e assolutamente gratuito (nonché privo di pericoli da persecuzioni da Copyrights).

Le caratteristiche di Google Play Music e le ‘piccole’ vittorie della grande G

In Google Play Music non manca la parte social: infatti, gli utenti potranno condividere la propria musica (probabilmente associandosi con il proprio profilo Google Plus) addirittura con i propri beniamini, e, da par loro, i cantanti e i musicisti avranno a disposizione un proprio spazio per vendere e pubblicizzare le proprie creazioni.

Che dire, Google non smette mai di innovarsi e di stare al passo con i tempi, dopo gli accordi con Youtube (dove, per inciso, basta avere un account Google per creare la propria Play list), l’azienda si accaparra il Music-Cloud in versione social, potremmo dire, amplificando la possibilità di condividere la musica che più ci aggrada (per intenderci, avete notato come su Facebook la condivisione di video da Youtube non è più così immediata?) sul social di Google stesso e attraverso una sua nuova piattaforma.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *